sabato 21 agosto 2010

Pasta al forno di rosticceria siciliana



Una domanda per tutti i messinesi che hanno più o meno la mia età: vi ricordate la pasta al forno della rosticceria Nunnari di Messina? So che ora questa rosticceria non esiste più ma il ricordo di quella pasta al forno buonissima ce l’ho ancora. Beh…ho provato a farla non è proprio uguale ma è buonissima lo stesso.

Ingredienti:

500 g pasta corta tipo sedani o tortiglioni
400 g macinato
300 g passata di pomodoro
carota, sedano e cipolla per soffritto
½ bicchiere vino rosso
1 spicchio di aglio
rosmarino, sale e pepe
1 grossa melanzana
1 scamorza tipo caciocavallo
150 g di piselli ( vanno bene anche surgelati)
2 uova sode
pecorino grattugiato a piacere
1 bicchiere olio ex vergine di oliva

Procedimento:

Preparate il ragù in questo modo: preparate un misto per soffritto a base di cipolla, carota  e sedano con uno spicchio di aglio schiacciato che poi leverete, fatelo soffriggere in metà del bicchiere di olio dopodiché aggiungete il macinato sbriciolato e continuate a rosolare.

Dopo qualche minuto versate il vino rosso e quando evapora mettete il rosmarino tritato e i piselli.
Dopo circa 10 minuti aggiungete il pomodoro, salate, pepate e fate cuocere lentamente per circa 1 ora e ½ aggiungendo ogni tanto un goccio di acqua se dovesse asciugarsi troppo.

Nel frattempo cuocete le uova, tagliate la melanzana a cubetti e mettetela in una terrina a  spurgare con il sale per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo sciacquate abbondantemente i cubetti di melanzana, asciugateli e friggeteli nel restante olio di oliva per circa 15 minuti rigirandoli spesso se no si brucia. Tagliate la scamorza a dadini.

Cuocete la pasta al dente e una volta scolata conditela con il ragù, la melanzana, la scamorza e le uova sode tagliate a pezzettini.

Versate la pasta così condita in una teglia, spolverate con il pecorino e infornate per 15/20 minuti a 200°. Se la superficie si scurisce troppo coprite con un foglio di alluminio.

13 commenti:

  1. Non sono siciliana, ma una mia amica mi ha dato la ricetta degli anelletti alla siciliana e sembrano simili alla tua ricetta. Davvero squisita!! :)

    RispondiElimina
  2. Si, infatti con questi stessi ingredienti ma usando gli anelletti al posto della pasta normale, viene un'ottimo sformato. Ciao, alla prossima.

    RispondiElimina
  3. il macinato era di carne di veitello e di maiale.. oltre a Nunnari anche altri hanno chiuso e tante cose sono cambiate sigh!

    RispondiElimina
  4. Si hai ragione, il ragù era fatto con carne mista, anche mia madre lo faceva così, ma ci mettevo una settimana per digerire e così preferisco il macinato di manzo. Però era buonissimo...ciao e grazie!

    RispondiElimina
  5. Ciao conoscevo questa meravigliosa rosticceria la più grande di Messina.... La sua pasta al forno la porto nel cuore... Parliamo di 30 anni fà..... grazie x la ricetta...provo a farla sperando almeno di farla simile, uguale impossibile quella era insuperabile... ciaooooooo e grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, io vivo a Messina ma vi assicuro che nessun altro locale fa attualmente la pasta al forno come la faceva Nunnari.
      Visto che ne ho mangiata parecchia ( andavo a scuola all'industriale, praticamente accanto ) vi posso dare una piccola dritta: ricordo benissimo che nel ragù c'erano inconfondibili cubetti di mortadella, pezzetti di pistacchio e si sentiva l'odore della noce moscata.
      Buon appetito e buoni ricordi!!!!
      Non ho un URL ma non sono anonimo, Nicolò.

      Elimina
    2. La pasta al forno di Nunnari era famosa anche in Calabria, mio nonno mi chiedeva sempre di portargliela; io andavo all'istituto nautico.

      Elimina
    3. Caspita se la ricordo la pasta al forno di Nunnari...e gli arancini ?...era tutto troppo buono anche perchè era tutta la materia prima di alto livello e non roba scadente...ricordiamo che era pure la migliore salumeria di Messina...

      Elimina
  6. La pasta al forno di Nunnari aveva un sapore che non ho mai più trovato

    RispondiElimina
  7. pagherei... e anche tanto per riassaporare la pasta al forno di nunnari. La ricordo ancora oggi insieme a tutti coloro che hanno su per giù la mia età. Una delizia... un sapore divino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete mai provato gli arancini della pizzeria del corso di San Filippo del mela?

      Elimina
    2. Avete mai provato gli arancini della pizzeria del corso di San Filippo del mela?

      Elimina
  8. La Pasta al forno e le arancine al ragu' della Rosticceria Nunnari, erano due pietanze eccezionali! Gusti unici ed irripetibili!Infatti, a tutt'oggi,nonostante le decine e decine di rosticcerie che giro, anche fuori di Messina, non ho mai piu' avuto il piacere di mangiare la pasta al forno e le arancine al ragu' come da Nunnari!

    RispondiElimina

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino