mercoledì 8 settembre 2010

Pizza Patty


La pizza  è pizza si sa, ma ognuno di noi la fa in maniera diversa. Chi la fa alta e morbida, chi bassa e croccante, chi ci mette più lievito chi meno insomma ce ne per tutti i gusti. Questa è la mia pizza, quella che ormai da quando mi sono sposata faccio praticamente una volta a settimana.  Mio marito dice che è buonissima ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi visto che della sua opinione non posso tenerne di conto dato che è pazzo di me (come no).

Premetto che le pizze che vedete in questa foto sono una con il pesto e una con capperi e acciughe ma ovviamente voi potete scegliere di farcirle come più vi piace però vi consiglio di provare quella con il pesto è veramente speciale.


Ingredienti:
con questa dose vengono almeno 4 pizze tonde normali
800 g di farina 00
½ cubetto lievito di birra (se avete fretta usatene uno intero)
400 ml circa di acqua tiepida
3 cucchiai di olio ex vergine di oliva
3 cucchiaini di sale

per farcirle:

400 g di mozzarella
capperi, acciughe
origano, sale
pesto
passata di pomodoro
olio ex vergine di oliva a piacere

Procedimento:

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida, aggiungete l’olio e versate un po’ alla volta la farina continuando a impastare e quando avrete messo quasi tutta la farina unire il sale. Impastare bene con i pugni chiusi ripiegando la pasta su se stessa diverse volte sbattendola anche sul piano di lavoro. L’impasto deve risultare morbido ma asciutto l’ importante è che si stacchi bene dalle mani.
Mettete l’impasto a lievitare coperto con un panno caldo in un posto al riparo da correnti per circa 1ora e ½ d’estate 2 ore di inverno.

Trascorso il tempo di lievitazione dividere l’impasto in quattro o cinque panetti a seconda se preferite pizze un po’ più alte o un po’ più sottili. Copriteli e preparate gli ingredienti per farcirle: mozzarella a cubetti,  passata condita con olio e sale, i capperi, le acciughe o ciò che preferite.

Stendete ogni panetto sulla teglie oleate possibilmente con le mani (il mattarello “ammazza” la pasta così dicono i pizzaioli) e procedete alla farcitura. Io in questo caso ho messo pomodoro, qualche cucchiaino di pesto e la  mozzarella  mentre nell’altra pizza ho messo pomodoro, capperi, acciughe, mozzarella e origano. Prima di infornare ricordatevi di mettere sulle pizze un “giro” di olio ex vergine di oliva.

Infornate nel forno caldo a 230° per circa 7 /8 minuti per pizza ricordandovi di mettere la mozzarella solo a metà cottura. So che alcuni forni sono dotati della funzione pizza, il mio non ce l’ha  ma se voi lo avete usatela pure a me comunque viene bene lo stesso.


Nessun commento:

Posta un commento

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino