giovedì 28 ottobre 2010

La cassata semplice di Patty


 
Non so se avete mai assaggiato la cassata siciliana (quella vera però),  ma chi di voi ha avuto questa fortuna sarà d’accordo con me nel dire che è uno dei dolci più buoni in assoluto. Ho sempre desiderato farla ma mi scoraggiava il fatto che è un dolce abbastanza laborioso e poi andrebbe decorata con il marzapane, canditi e glassa colorata insomma c’è da fare un po’ di casino. Ma un giorno mi son detta:  ma se io provassi a farla seguendo il più fedelmente possibile la ricetta originale senza fare tante decorazioni difficili? Si perché in fondo il difficile della cassata sono le decorazioni ma non sono di certo quest’ultime a renderla così buona semmai la rendono bella. Così mi sono buttata in quest’avventura e vi assicuro che il risultato è stato ottimo (ve lo dice una siciliana doc). Non è bella come quella delle pasticcerie siciliane ma credetemi il sapore e il profumo lo sono. Perciò provateci anche voi.

Ingredienti:

Preparate il pan di spagna con: 6 uova, 150 g di zucchero, 75 g di farina, 75 g di fecola, un pizzico di sale.
Ingredienti per la farcia: 700/800 g di ricotta di pecora fresca, 250 g di zucchero a velo, la buccia di un limone grattugiata, 200 g di scaglie di cioccolato fondente. (Alcuni pasticceri mettono anche i canditi ma siccome a me non piacciono non li ho messi).
Rum q.b.

Procedimento:

Preparate il pan di spagna montando le uova con lo zucchero e il sale per circa 15 minuti usando una frusta elettrica. L’impasto è pronto quando alzando la frusta “scrive”. A questo punto unite la fecola e la farina che precedentemente avrete mischiato insieme, ma mi raccomando versatela poco alla volta mescolando con una spatola dal basso verso l’alto per non far smontare il composto. Usate magari un setaccio per evitare i grumi. Cuocete in forno preriscaldato a 150° per  20 minuti.
Un consiglio che vi do è quello di fare il pan di spagna il giorno prima perché così si taglia meglio. In ogni modo quando lo usate per rivestire la tortiera deve essere ben freddo. Preparate la farcia setacciando la ricotta in una terrina. Aggiungete lo zucchero a velo, la buccia di limone e il cioccolato a scaglie e mescolate bene affinchè la ricotta diventi una morbida crema. Tagliate a fette il pan di spagna e rivestiste una tortiera (va bene sia rotonda che rettangolare) cominciando dal fondo e poi tutto intorno ai bordi. Spruzzate con un po’ di rum (quello per dolci) e rovesciate dentro la crema di ricotta. Livellate la crema, ricoprite con il pan di spagna e bagnate ancora con il rum. Coprite anche eventuali buchini fate conto che la ricotta deve essere completamente coperta. Coprite la teglia con la pellicola e mettete in frigo per almeno 5 ore. Trascorso il tempo rovesciate la cassata mettendo un piatto ampio sopra la tortiera e girando velocemente la teglia. Se resta tutto compatto è fatta ci siete riusciti, la cassata è quasi pronta. Preparate la glassa sbattendo 250 g di zucchero a velo con 1 albume e 3 cucchiai di succo di limone. Deve venire una schiuma densa che verserete sulla cassata  ricoprendola interamente bordi compresi. Decorate con delle ciliegie candite o con canditi misti come ho fatto io (avrei preferito le ciliegie ma non le avevo) e rimettete in frigo ancora qualche ora affinchè la glassa si indurisca bene. Come avrete capito la versione della mia cassata non è difficile ma ha dei tempi lunghi (figuratevi l’originale) quindi tenente conto che vi servono un paio di giorni per prepararla. In poche parole se volete mangiarla a Natale cominciate a fare il pan di spagna l’antivigilia e via facendo…ciao alla prossima!

1 commento:

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino