mercoledì 10 novembre 2010

Sformato di pasta e cavolfiore

 Autunno, stagione del cavolo (scusate la battuta ma non ho resistito), un modo cretino per dire che le verdure di stagione per ora sono proprio cavoli, broccoli, porri ecc. Siccome i cavoli fanno molto bene e vanno mangiati spesso, cerco di inventare diversi modi di cucinarli per non farmeli venire a noia. Questo sformatino è buonissimo e non vi accorgerete neanche che state mangiando del cavolfiore perché è talmente ben condito che quasi non si distingue.


Ingredienti:

300 g di pasta piccola per sformato (io ho usato le mini pipe barilla)
1 piccolo cavolfiore o ½ se è grande
100 g di passata di pomodoro
2 spicchi di aglio, 1 pugno di pane grattugiato
Olio evo
½ galbanino a cubetti
500 g di besciamella
Formaggio grattugiato a piacere

Procedimento:

Lavate il cavolo e tagliatelo a cimette. Fate imbiondire appena l’aglio in ½ bicchiere di olio e tuffateci la verdura, coprite con un coperchio e fate cuocere mescolando spesso affinchè non si bruci. Dopo circa 12 minuti unite il pomodoro e lasciate cuocere lentamente, aggiungendo un goccio di acqua se si asciugasse troppo. Quando il cavolo è morbido ma non spappolato, salate e poi spegnete. Preparate la besciamella mettendo in un pentolino 50 g di burro dove unirete 50 g di farina e quando saranno amalgamati, verserete a filo 500 g di latte continuando a mescolare. Cuocete la besciamella finchè si addensa e quando è pronta aggiungete una grattatina di noce moscata. Cuocete la pasta al dente. Rivestite una teglia con carta forno oppure imburratela e cospargetela con pangrattato. In una terrina mescolate la pasta con il sugo di cavolfiore, la besciamella, il galbanino tagliato a cubetti e versatela nella teglia. Spolverate con abbondante grana grattugiato (è ottimo anche il pecorino) e una manciata di pane grattugiato (verrà una bella crosticina). Cuocete in forno per 15 minuti a 200°.


Nessun commento:

Posta un commento

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino