domenica 2 gennaio 2011

Briosh siciliane con il tuppo



Queste sono le tipiche briosh che dalle mie parti mangiamo con la granita al caffè con panna o con il gelato (chi è messinese o è stato a Messina sa di cosa parlo). Sono una siciliana trapiantata al nord da quando avevo due anni ma i sapori e le tradizioni della mia terra le porto sempre nel cuore (e nella pancia in questo caso). Quando d’estate si tornava al paese per le vacanze, queste briosh deliziavano le mie colazioni o merende,  insomma me ne magnavo un sacco. Questo tipo di briosh è molto diffuso in Sicilia ma vi assicuro che in ogni provincia ha un sapore diverso. Quella palermitana è diversa da quella messinese che a sua volta è diversa da quella catanese, insomma l’unica cosa che è sempre la stessa è la forma (cu’ tuppu). Ho cercato a lungo la ricetta di queste briosh in rete ma non è facile trovare quella giusta. Questa ricetta me l’ha data una parente che vive a Messina. Ho provato subito a farle e devo dire che non sono rimasta delusa anzi tutt’altro. Non dico che sono proprio uguali ma vi assicuro che ci somigliano molto.


Ingredienti:

500 g farina (1/2  manitoba ½ tipo 00)
60 g di zucchero
½  cubetto di lievito di birra
2 uova
Vanillina
75 g di burro (qualcuno usa lo strutto)
225 ml di latte
½ cucchiaino di sale

Procedimento:

preparare un lievitino sciogliendo il lievito in 100 ml di latte tiepido con100 g di farina e 1 cucchiaino di zucchero prelevando il tutto dagli ingredienti iniziali. Coprire con pellicola e far riposare ½ ora al caldo. Unire il resto degli ingredienti al lievitino e impastare energicamente sbattendo varie volte l’impasto sul piano di lavoro. Coprire e far lievitare circa un paio di ore. Trascorso questo tempo riprendete l’impasto rimaneggiatelo velocemente e preparate le briosh formando una pallina grossa circa come un’arancia, appiattitela leggermente e sovrapponete al centro un’altra pallina piccola come una noce che appunto sarà il “tuppo”. Quando avete formato tutte le briosh mettetele su una  teglia rivestita con carta forno (ben distanziate tra loro) e lasciate lievitare dentro il forno spento fino al raddoppio del volume. Spennellate con uovo sbattuto e infornate a 180° per circa 20/30 minuti.

Nessun commento:

Posta un commento

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino