sabato 12 febbraio 2011

Focaccia ligure



La ricetta per questa focaccia l’ho letta sul sito di Giallo zafferano e devo dire che è ottima. Io poi sono un’appassionata di pizze e focacce,  figuratevi se, quando l’ho letta,  me la lasciavo scappare. Bhè insomma bando alle ciance ditemi che ve ne pare.


Ingredienti:

600 g farina manitoba
400 ml di acqua
40 ml olio evo
2 cucchiaini di zucchero
15 g di sale
1 cubetto di lievito (io ho usato 150 g di lievito madre liquido)

Procedimento:

la ricetta originale usa il ldb ma visto che io ho usato il lievito madre, vi descriverò entrambi i procedimenti. Con lievito madre: rinfrescare il lievito circa 2 ore prima di usarlo, quando è forte impastarlo con la farina unendo poco per volta l’acqua, poi l’olio e per ultimo il sale (io ho usato la mdp). Mettete l’impasto in una ciotola oleata, coprite con pellicola e fate lievitare in frigo (parte bassa) per tutta la notte. La mattina dopo tirate fuori dal frigo la ciotola e mettete l’impasto in una teglia oleata abbastanza grande senza ancora stenderlo, lasciatelo a palla sulla teglia, spennellate solo la superficie con olio evo. Dopo circa 2 ore ( o tutto il pomeriggio se dovete farla per cena), stendete con le mani l’impasto allargandolo fino a ricoprire tutta la teglia. Far riposare ½ ora dopodiché fare, con la punta delle dita, le tipiche fossette della focaccia ligure, spennellate con acqua, olio e sale, far riposare ancora ½ ora e infornare a 200° per circa 20 minuti.
Mi rendo conto che il procedimento con lievito madre è lungo ma vi assicuro che ne vale la pena.
Con ldb: mettere nell’acqua l’olio, lo zucchero e il sale. Impastare con metà della farina fino a ottenere una pastella. Unire il lievito sbriciolato e impastare altri 3 minuti, aggiungere la farina rimanente. Formare un panetto e mettere a lievitare direttamente sulla teglia oleata per circa 2 ore. Stendere la pasta con le mani allargandola su tutta la teglia e far riposare ancora ½ ora, dopo fare i tipici buchi con la punta delle dita, spennellare con acqua e olio. Distribuire un po’ di sale grosso sulla superficie (io non l’ho messo) e far riposare ancora ½ ora prima di infornare a 200° per 20 minuti.


4 commenti:

  1. Ciao Patty! Devo dire che la tua focaccia è venuta proprio bene,anch'io adoro gli impasti lievitati sia dolci che salati.
    Sicuramente,visto che hai usato il lievito madre è molto più buona e più digeribile.Complimenti!:^_^
    Un bacio e buona domenica
    Raffa

    RispondiElimina
  2. Grazie Raffaella, sai se posso uso sempre il lievito madre perchè il lievito di birra, oltre all'impasto fa lievitare anche la mia pancia. Mi fa sentire gonfissima! Un bacio.

    RispondiElimina
  3. Buona ! te lo dico io che abito in Liguria e di focaccia ne mangio per cosi...! ciaoo anna www.thegustibus.com

    RispondiElimina
  4. Ciao Anna, beata te che puoi mangiare quella focaccia così buona tutte le volte che vuoi..allora però se lo dici te che la mia modesta focaccia è buona, ci credo!

    RispondiElimina

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino