venerdì 25 marzo 2011

Pane siciliano



Come ho già detto altre volte, a me piace tantissimo fare il pane in casa. Che soddisfazione vederlo crescere nel forno e diventare una creatura meravigliosa che quando lo mordi ti rimette al mondo e pensi: “ebbene si , l'ho fatto io” e tutti a dire: “nooo, veramente, sembra quello del fornaio”. No, non è come state pensando, non lo dicono per galanteria perchè vi assicuro che il mio pane è buono davvero, in fondo ho lavorato in un panificio per molti anni qualcosa avrò imparato no? E poi io ho un giudice severo di nome Piero, un nostro amico toscanaccio dai gusti un po' difficili e senza peli sulla lingua che quando gli faccio assaggiare una ciofeca, me lo dice senza problemi. Quindi quando una mia ricetta supera la prova Piero è fatta.


Ingredienti:

300 g di farina manitoba del Molino Spadoni
200 g di farina di grano duro del Molino Spadoni
10 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaio di malto d'orzo
280 ml di acqua frizzante
3 cucchiai di olio evo
2 cucchiaini di sale
2 o 3 cucchiai di sesamo


Procedimento:

Io per impastare ho usato la mdp e fatto lievitare ancora 2 ore dopo la fine del programma impasto. Se non avete la mdp, potete farlo tranquillamente a mano, basta intiepidire leggermente l'acqua, scioglierci dentro il lievito con il malto (o un cucchiaino di miele, se non lo avete) e versarla poco per volta sulla farina. Unite per ultimo l'olio e il sale. Impastate energicamente per almeno 10 minuti sbattendo ripetutamente l'impasto sul piano di lavoro. Coprite con un panno e fate lievitare nel forno spento ma precedentemente intiepidito, per circa 3 ore. Dopo la lievitazione, procedete a formare le pagnotte delle forme che preferite, io ho fatto le mafalde e le treccine acciambellate che sono delle forme tipiche che si usano da noi in Sicilia. Spennellate con dell'acqua la superficie delle pagnotte e spolverizzate con il sesamo, io avevo anche dei sesami di papavero e ho usato anche quelli. Fate riposare al caldo ancora 1 ora abbondante e cuocere a 220° per i primi 10 minuti, poi abbassate a 200° e proseguite la cottura finchè sarà bello dorato (ci vorranno più o meno altri 15/20 minuti, dipende dal forno). Fate raffreddare il pane su una griglia, se vi piace croccante, poiché il grano duro è una farina umida che tende a far ammorbidire il pane.

14 commenti:

  1. Buono questo pane, la mafalda è perfetta.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Buonissimo questo pane.. ammazza!!!! bacioni e buona w.e. :-D

    RispondiElimina
  3. Pattyyyyyyyyyyy mi hai fatto venire la voglia di fare queste Mafalde, a Palermo le ho mangiate tante le chiamano così che sò buone!
    Mo me mangio anche Mafalda hihih
    Bravissima ti sono venute una favola!!
    Bravissima
    buon fine settimana
    Anna

    p.s. mi hai fatto mori dalle risate tu con "mafalda" hihihi

    smacckete

    RispondiElimina
  4. Che bello sto pane e' una meraviglia e poi chissa' perche' io me lo immagino sempre bello imbottito di mortazza ahahah!!! Questo mi sa proprio che me lo faccio !!!Bacioni e buon fine settimana!!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie amiche mie, sapeste quante mafalde con la mortadella ho mangiato da bambina...uhmm..che bei ricordi. Mangiavo come un cinghiale ed ero sempre magra, adesso solo se sento l'odore della mortazza, piglio un kilo! Ma io ogni tanto me la magno lo stesso..hi..hi.

    RispondiElimina
  6. Buono!!!! Che pane!!! Io ci spalmo meglio la nutella!! Bravissima tesoro!!!
    Una bella pagnotta!! Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  7. Questo pane è uno spettacolo e.......non osiamo immaginare quanto sia buono, complimenti sei bravissima!
    Ti volevamo ringraziare del premio, sei stata molto gentile, lo accettiamo,anche se per motivi di tempo non sappiamo se riusciremo a postarlo, grazie di cuore!
    Un abbraccio e buon fine settimana! Alda e Mariella

    RispondiElimina
  8. Ho inserito il tuo banner!
    Ti seguirò con piacere, sei molto brava e certamente avrò da imparare!
    A presto! Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Ciao, piacere di conoscerti, grazie di essere passata da me ed avere preso il mio banner. Prelevo volentieri il tuo e lo inserisco, mi aggiungo anche ai tuoi follower...anche se io ho pochissimo tempo da dedicare al blog e per seguire gli altri, purtroppo! buon fine settimana.

    RispondiElimina
  10. bellissimi questi panini, ha tanto tempo che ricercavo la ricetta, anche io adoro farlo! Ti ho trovata..non ti mollo più! Ci provo stamani stesso! Grazie un abbraccio dalla Catania.

    RispondiElimina
  11. Ciao piacere di conoscerti, buonissimo il tuo pane complimenti! Ciaooooo, a presto!

    RispondiElimina
  12. Il pane fatto in casa è tutta un'altra storia.
    complimenti!!!!:)))))
    Un bacio, Raffa

    RispondiElimina
  13. Benvenute a Dana, Mila, Agata e Sara nuove "compagne di merende" e un bacio a tutte le mie amiche che passano a farmi un saluto tutti i giorni.

    RispondiElimina
  14. complimenti, e un blogsplendito le ricette sono semplici e chiare,ciao

    RispondiElimina

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino