mercoledì 30 novembre 2011

Bensone modenese


Buongiorno care, come altre volte vi ho detto, a me piacciono moltissimo le specialità regionali, quindi sono sempre alla ricerca di cose buone da fare che siano tipiche delle nostre belle regioni. Non c'è regione d'Italia che non abbia una specialità da leccarsi i baffi e io appena la trovo mi ci butto a capofitto. In questo caso si tratta di un dolce tipico modenese che potete tranquillamente trovare nei forni della città, ma perchè non provare a farcelo da noi? La ricetta me l'ha data aumma, aumma, una mia amica bolognese che a sua volta l'ha avuta da una sua parente modenese. Questo dolce si può fare sia con la marmellata sia senza niente (in questo caso è ottima puciata nel vin santo o in altro vino liquoroso). Se qualche modenese passa di qua, spero che mi confermi che non ho scritto cavolate per il resto provatela, è favolosa.


Ingredienti:

320 g di farina 00 Molino Spadoni
80 g di fecola di patate
2 uova
100 g di burro
150 g di zucchero
un goccio di latte
1 bustina di lievito
1 vanillina
buccia di limone grattugiata
una presa di sale
Per farcire: marmellata o Nutella (io marmellata di amarene)
granella di zucchero per decorare


Procedimento:

Preparare la frolla come fate normalmente. Io prima lavoro il burro freddo con la farina poi unisco, il lievito, il sale, gli aromi, poi lo zucchero e le uova leggermente battute. Impastate velocemente aggiungendo latte quanto basta ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Mettete in frigo 15 minuti, poi stendete la frolla su un foglio di carta forno formando un rettangolo (non troppo sottile altrimenti si rompe e esce la marmellata). Stendete nella parte centrale la farcitura che avete scelto poi chiudete a libro ripiegando sopra un lato del rettangolo, spalmate altra farcitura e sovrapponete l'altro lato rimasto. Sigillate i bordi, in poche parole deve venire una specie di pacchetto. Spero di essermi spiegata, è facilissimo da fare ma un po' un casino da spiegare, comunque se non avete capito, chiedete pure. Spennellate con del latte e decorate con granella di zucchero. Se volete farlo senza farcitura, la cosa è molto più facile e veloce. Basta dargli la forma di una esse o di una mattonella. In entrambi i casi è ottimo a colazione con una bella tazza di latte.

7 commenti:

  1. Giusto Patty cara perche' non farcelo in casa, l'ho mangiato comprato ma vedo che fatto in casa ha un aspetto davvero invitante!!!!Bacioni!!!

    RispondiElimina
  2. Ottimo!Anch'io lo preparo ed è buonissimo!Il tuo è una meraviglia! Ciao

    RispondiElimina
  3. Mmmm che buonaaaa complimentissimi!

    RispondiElimina
  4. si' si' si' la ricetta e' perfetta!!!!
    io sono modenese doc(o dop?)e va benissimo tutto!
    io sono esattaente della provincia e in dialetto lo chiamiamo belsone(con la l) e quello vuoto lo pucciamo nel lambrusco rosso secco!!!!ih ih ih!!!
    che bello!ce l'ho anche io nel blog!!!

    RispondiElimina
  5. Tu mi fai morìììììììììì e te pare che non te la copio??
    slurp!!
    bravissima un'abbraccioneeeeeeeeeee

    RispondiElimina

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino