sabato 11 giugno 2011

La caccavella alla norma



Buongiorno amiche oggi vi propongo un primo piatto delizioso con cui ieri ho fatto un figurone con alcuni amici che non vedevamo da tempo. Avete presente la pasta di Gragnano? Quella pasta con la P maiuscola che non scuoce mai e che mentre la mastichi tocchi il cielo con un dito. Bene, quella, solo che questa era davvero speciale perchè si tratta dei formati speciali della Fabbrica della Pasta di Gragnano: le caccavelle. Oltre che buone sono bellissime da presentare, vi assicuro che servite in una cocotte, con un delizioso ripieno, lasceranno i vostri commensali a bocca aperta, proprio come è successo ieri sera a me. Una meravigliosa idea per i pranzi delle feste. Un'altro piccolo consiglio che vi voglio dare è quello di assaggiare la salsa pronta di pomodorino ciliegino Agromonte, è deliziosa, sembra ci sia lo zucchero da tanto che è dolce, invece è solo merito di questi meravigliosi pomodorini siciliani. Inoltre è comodissima perchè è gia pronta basta solo scaldarla et voilà, il sugo è pronto!



Ingredienti:

4 caccavelle della Fabbrica della Pasta di Gragnano (1 a persona è sufficiente se mettete abbondante ripieno)
1 scamorza affumicata
1 bottiglietta di salsa pronta di pomodorino ciliegino Agromonte (è dolcissima)
2 melanzane
sale
parmigiano
olio evo Dante q.b.


 Procedimento:

Per rendere questo piatto più semplice possibile ho preferito cuocere le melanzane sulla gratella ma, se preferite, potete tranquillamente friggerle. Sbucciate le melanzane, tagliatele a fette sottili, cospargetele di sale e lasciatele spurgare per circa 1 ora.
Sciacquatele sotto l'acqua corrente, asciugatele e fatele cuocere sulla gratella ben calda e precedentemente “sporcata” con olio. Nel frattempo cuocete le Caccavelle in abbondante acqua salata, poi scolatele e disponetele in una pirofila dove avrete messo un po' di salsa e qualche cucchiaio di olio. Farcitele, mettendo dentro ognuna, un cucchiaio di salsa Agromonte un goccio di olio evo, le melanzane, un'altro cucchiaio di salsa, la scamorza a cubetti e il parmigiano. Irrorate ancora con un giro di olio evo e mettete a gratinare nel forno finchè il formaggio si sarà fuso e si sarà formata un bella crosticina. Ecco pronte le Caccavelle alla norma.


15 commenti:

  1. è la mia pasta-ripieno preferito!bravissima tesoro!!un bacione

    RispondiElimina
  2. ma che bella ricetta..anche io ho le caccavelle da usare e devo studiare il ripieno..bravissima il tuo è proprio perfetto!!

    RispondiElimina
  3. mamma mia che bontà! la pasta di Gragnano è davvero insuperabile!!! formati speciali o formati tradizionali....pasta più buona di quella è difficile da trovare!
    con questa ricetta poi....mmmmmmmmmmmmmm! da sogno!
    come sempre supersuperbravissima Zia Patty!

    RispondiElimina
  4. Complimenti per questa collaborazione.. i formati di pasta gigante sono uno spettacolo!! Mi piacciono le tue caccavelle.. smack :-D

    RispondiElimina
  5. Ciao,abbiamo "scoperto" oggi il tuo blog, mi ha attizzato il nome, perchè nella vita,io per i miei nipoti ,sono zia Patty! Sei una brava zia con queste ricettine che proponi! Complimenti e speriamo di risentirci!Piacevolissima questa pasta dal formato al ripieno!

    RispondiElimina
  6. Tesoro mio, passo giusto in tempo per intingere la forchetta!!! Favolose!!!! Bellissima la foto, ti fa capire quanto sono buone!!! Beati gli amici tuoi che se la sono potuta pappare!!!!! Un bacione tesorino mio!!!!!! Buona domenica!!!!!!
    M.Luisa.

    RispondiElimina
  7. Buone e gustossissime le caccavelle che hai preparato. Complimenti per le collaborazioni!

    RispondiElimina
  8. cavoli!!! che ricetta!! appena ho visto la foto ho pensato che hai avuto un'idea geniale! immagino quanto erano gustose ^_^

    scopro solo adesso il tuo blog e mi aggiungo con piacere ai tuoi lettori :)

    Se ti va di passare a vedere il mio blog e se ti piace aggiungerti ai lettori mi farebbe piacere ^_^

    RispondiElimina
  9. wowwwwwwwwwwww che bontà!!!!brava!

    RispondiElimina
  10. un abbinamento azzeccato! brava.... non ho le caccavelle, ma vedrò di rimediare!!!
    un bacio e buon w-e

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutte, siete adorabili! Un benvenuto alle new entry Erica e alla mia omonima, vengo subito a curiosare da voi! Un bacio a tutte e buona domenica.

    RispondiElimina
  12. Ciao mi son state regalate queste cocotte con le caccavelle e vorrei preparare questa ricetta. Vorrei chiederti : le cocotte hanno bisogno di un trattamento particolare prima di esser messe in forno la prima volta o basta lavarle normalmente ?
    Sulla confezione non c'e' nessuna indicazione...
    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente non lo so, io l'ho semplicemente lavata e usata e il risultato è sempre stato ottimo. Ciao

      Elimina
  13. Saporiti Saluti dalla Fabbrica della Pasta di Gragnano!

    Ci complimentiamo anzitutto per la entusiasmante ricetta con le caccavelle.
    Aspettiamo altre nuove emozionanti ricette da tutti voi!

    Vi aspettiamo in Fabbrica per mostrarVi dal vivo
    la nostra Pregiata produzione Artigianale!
    Per maggiori info vi aspettiamo sul nostro sito
    www.lafabbricadellapasta.it

    La Fabbrica della Pasta di Gragnano

    RispondiElimina

Sono anche su

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Versione blog per cellulare

CLICCA QUI e inserisci l'indirizzo fra i preferiti del tuo telefonino